Skip to content

Italiano: preposizioni semplice e articolate

December 20, 2012

Preposizioni semplici: 

In italiano ci sono molte preposizioni che servono per formare
i diversi complementi di luogo, di tempo, di termine, di specificazione, ecc.

di: Serve per formare il complemento di specificazione.

Es: Il libro di Paolo.

 

a: Serve per formare il complemento di moto a luogo o anche il complemento
    di termine.

Es: Vado a scuola.
      Dillo a Claudia.

 

da: Serve per formare il complemento di moto da luogo.

Es: Vengo da casa.

 

in: Serve per formare il complemento di stato in luogo.

Es: Sto in casa.

 

con: Serve per formare il complemento di compagnia.

Es: Mangio con Luca.

 

su: Indica un complemento di stato in o moto per luogo.

Es: È sul (su + il) tavolo.

 

per: Serve per formare il complemento di moto per luogo. Oppure il complemento
        di fine, o di causa.

Es: Vengo per mare.

Es. fine: Vado a trovarlo per chiarire la situazione

Es. causa: Per il brutto tempo non posso uscire.

 

tra/fra:Sono molto simili e servono per formare il complemento partitivo.
            Oppure varie espressioni di tempo.

Es. partitivo: Tra / Fra i bambini della sua classe, Marco è il più socievole.

Es. tempo: Fra / Tra un anno ci sposeremo.

 

Preposizioni articolate

 

preposizione semplice
+
l’articolo determinativo
di + il = del
Si usa negli stessi casi della preposizione “di” quando il nome che segue è maschile singolare e comincia per consonante.

Es: L’ onda del mare.

 
di + la = della
Si usa negli stessi casi della preposizione “di” quando il nome che segue è femminile singolare e comincia per consonante.

Es: Lo sportello della macchina.

 
di + i = dei

Si usa negli stessi casi della preposizione “di” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per consonante.

Es: Nella maggior parte dei casi.

 
di +gli = degli

Si usa negli stessi casi della preposizione “di” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per vocale.

Es: Il fiuto degli animali.

 
di +le = delle

Si usa negli stessi casi della preposizione “di” quando il nome che segue è femminile plurale e comincia sia per vocale che per consonante.

Es: Il becco delle anatre, il palmo delle mani.

 
dell’

Si usa negli stessi casi di ” del” “della” quando il nome che segue comincia per vocale, (sia maschile che femminile).

Es: Il biglietto dell’ autobus, gli abitanti dell’ Africa.

 
a +il = al

Si usa negli stessi casi di ” a” , quando il nome che segue è maschile singolare e comincia per consonante.

Es: Stasera vado al parco.

 
a + i = ai

Si usa negli stessi casi di ” a” , quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per consonante.

Es: Bisogna dirlo ai ragazzi.

 
a + gli = agli

Si usa negli stessi casi di ” a” , quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per vocale.

Es: Bisogna dirlo agli operai.

 
a + la = alla

Si usa negli stessi casi di ” a” , quando il nome che segue è femminile singolare e comincia per consonante.

Es: Bisogna chiederlo alla maestra.

 
a + le = alle

Si usa negli stessi casi di ” a” , quando il nome che segue è femminile plurale e comincia sia per consonante che per vocale.

Es: Bisogna dare da mangiare alle mucche e alle oche.

 
all’

Si usa negli stessi casi di “alla” “al” , con nomi che iniziano per vocale.

Es: Devi andare all’ ospedale, è necessario chiedere all’ infermiera.

 
da + il = dal

Si usa negli stessi casi di “da” quando il nome che segue è maschile singolare e comincia per consonante.

Es: Il vento che arriva dal mare.

 
da + i = dai

Si usa negli stessi casi di “dal” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per consonante.

Es: Dai cani e dai gatti.

 
da +gli = dagli

Si usa negli stessi casi di “dai” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per vocale.

Es: Dagli animali e dagli uomini.

 

da + la = dalla

Si usa negli stessi casi di “da” quando il nome che segue è femminile singolare e comincia per consonante.

Es: Dalla casa, dalla scuola.

 
da + le = dalle

Si usa negli stessi casi di “dalla” quando il nome che segue è femminile plurale e comincia per consonante o per vocale.

Es: Dalle mani, dalle opere.

 
dall’

Si usa negli stessi casi di “dal” “dalla” quando il nome che segue comincia per vocale.

Es: Dall’ ansia, dall’ odio.

 
in + il = nel

Si usa negli stessi casi di “in” quando il nome a cui si riferisce è maschile singolare e comincia per consonante.

Es: Nel mare.

 
in + la = nella

Si usa negli stessi casi di “in” , quando il nome a cui si riferisce è femminile singolare e comincia per consonante.

Es: Nella casa.

 
in + i = nei

Si usa negli stessi casi di “in”, quando il nome a cui si riferisce è maschile plurale e comincia per consonante.

Es: Nei casi.

 
in + gli = negli

Si usa negli stessi casi di “in” quando il nome a cui si riferisce è maschile plurale e comincia per vocale.

Es: Negli occhi.

 
in + le = nelle

Si usa negli stessi casi di “in” quando il nome a cui si riferisce è femminile plurale e comincia per consonante.

Es: Nelle case.

 
nell’

Si usa negli stessi casi di “nel” e “nella” quando i nomi che seguono cominciano per vocale.

Es: Nell’ andito, nell’ aria.

 
su + il = sul

Si usa negli stessi casi di “su” quando il nome che segue è maschile singolare e comincia per consonante.

Es: La gatta sul tetto che scotta.

 
su + i = sui

Si usa negli stessi casi di “sul” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per consonante.

Es: La casa dava sui colli circostanti.

 
su + gli = sugli

Si usa negli stessi casi di “sugli” quando il nome che segue è maschile plurale e comincia per vocale.

Es: C’è una grande speculazione sugli affitti e sui terreni.

 
su + la = sulla

Si usa negli stessi casi di “su” quando il nome che segue è femminile singolare e comincia per consonante.

Es: La cometa si posò sulla capanna.

 
su + le = sulle

Si usa negli stessi casi di “sulla” quando il nome che segue è femminile plurale e comincia per consonante o per vocale.

Es: Sulle case, sulle ali.

 
sull’

Si usa negli stessi casi di “sul” “sulla” quando il nome che segue comincia per vocale.

Es: Sull’ orlo, sull’ aria.

 

About these ads

From → Uncategorized

Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

%d bloggers like this: