Skip to content

Io vivo e sento. Paolo Ricci

February 8, 2015

Learn Italian

mandala_small

Io vivo e sento
e il ricordo
lo porto
come un acuminato coltello
conficcato nel petto

Come un cilicio fastidioso
l’orrore resta con me

E’ cosa insigne
appartenere al reame del fuoco

essere fuori
dalla paciosa e plumbea ovvietà

Ascolta:
quando un passero
mi muore tra le mani
mi crolla un mondo.

(estratto “Dal libro occidentale dei morti” 2002)

Paolo Ricci (1939), romano di nascita, scrittore e artista assai eclettico, ha vissuto per molti anni all’estero tra Wisbaden, Roma, Chicago, Amsterdam e Londra. Tra il 1995 e il 2000 ha vissuto in Toscana a Castiglion Fiorentino. Ed è in queste terre che, colpito in prima persona dal problema della caccia e degli avvelenamenti di animali nelle campagne, ha condotto un’aspra lotta contro i cacciatori che ha ispirato il suo romanzo L’Assassino Cherubico. Attualmente vive in Inghilterra, nel Devon, e si dedica alla sua attività filosofica e artistica.

Ricci ha…

View original post 353 more words

From → Uncategorized

Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: