Skip to content

Rocco Scotellaro

Learn Italian

Livello: avanzato – advanced – avancé

scotellaro

Secondo me, sono i suoi migliori versi:

“Spuntano ai pali ancora / le teste dei briganti / e la caverna / l’oasi verde della triste speranza / lindo conserva un guanciale di pietra…/ Ma nei sentieri non si torna indietro. / Altre ali fuggiranno dalle paglie della cova, / perché lungo il perire dei tempi, / l’alba è nuova, è nuova”.

Scotellaro (1923- 1953), oltre a essere stato un poeta, era anche un politico e scrittore. 

 Il padre era calzolaio e la madre  casalinga. Dopo i primi studi, all’età di dodici anni si trasferisce con la famiglia a Sicignano degli Alburni per iscriversi al collegio. In seguito si sposta a Cava de’ Tirreni, Matera, Roma, Potenza, Trento e Tivoli, dove porta a compimento il percorso di studi classici. Nel 1942 frequenta la facoltà di giurisprudenza a Roma, non riuscendo però a conseguirne la…

View original post 125 more words

Advertisements

25 film Italiani da vedere secondo TasteOfCinema

Learn Italian

Prendete nota: una classifica italiana stilata da un sito di cinema straniero

Il sito straniero TasteOfCinema ha pubblicato un’interessante classifica sul cinema italiano: si tratta dell’articolo intitolato 25 Essential Italian Films You Need To Watch e vorrei proporvelo perché spesso tendiamo a trascurare il nostro cinema. TasteOfCinema si scusa in anticipo di aver dimenticato qualche titolo, hanno infatti scelto un film per ogni regista ed è stato (scrivono) “doloroso lasciar fuori titoli come come Roma città aperta, Suspiria e Il buono il brutto e il cattivo“.

In effetti devo ammettere che avrei messo Il buono il brutto il cattivo invece di C’era una volta il west (alla posizione quattro, ma è una questione puramente affettiva e personale) ed invece sono felicissima di vedere in classifica uno dei miei film italiani preferiti; c’è infatti Divorzio all’italiana di Pietro Germi con un magnifico Marcello Mastroianni. A proposito: voi quale preferite…

View original post 2,011 more words

L’italiano in Serbia

Learn Italian

oljica ja

Prima di raccontarvi la mia esperienza d’insegnante d’italiano LS in Serbia, dovrei partire da quel punto in cui comincia tutto. E’ la Facoltà di Filologia dell’Università di Belgrado, in cui da decenni si formano ogni anno decine di insegnanti d’italiano o se vogliamo essere più precisi, i professori di lingua e letteratura italiana.

Anche la mia storia è cominciata lì, ottenendo una forma più precisa all’Università per  stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, e dura fino ad oggi, ricevendo sempre spinte nuove lavorando con diversi studenti e cercando di trasmetter loro le conoscenze, l’amore e la passione per la lingua e per la cultura italiana. Anche se a volte mi sento triste di non aver mai avuto l’occasione di insegnare anche la letteratura.

Mi chiamo Olgica Andric, ho 36anni e vivo a Novi Sad, nella seconda città serba per numero di abitanti, ma in un ambiente in cui l’italiano…

View original post 1,318 more words

Libri sull’Italia: la classifica dei migliori secondo ‘The Guardian’

Learn Italian

Livello: avanzato – advanced – avancé

L’Italia potrebbe sembrare il Paese più europeo di tutti. La sua capitale fu capitale di un impero che arrivava quasi fino ai punti più remoti del continente. L’Italia ci ha dato il Rinascimento e le fondamenta della cultura occidentale. Roma fu la città scelta per la firma del trattato per la fondazione dell’Unione Europea.

Tanti estranei, contenti di visitarne i musei, di andare in vacanza nella quieta Umbria o nell’acculturata Toscana, non hanno bisogno di saperne di più. Eppure ci sono delle parti dell’Italia e degli aspetti della sua società che sono talmente esotici e strani da sembrare come se venissero dal medio o dal lontano Oriente.

In quale altro Paese europeo si trova un’organizzazione criminale come la ‘ndrangheta che usa dei riti che sono una parodia grottesca della liturgia della chiesa cattolica romana? O una città come Matera dove, fino agli anni ‘50…

View original post 906 more words

Il 25 Aprile. Il significato di una festa.

Learn Italian

(Corriere della Sera, Sergio Romano, 25 aprile 2010)

Meteo-Italia-25-Aprile-anniversario-liberazione

UNA RICORRENZA DA TENERE STRETTA

Il significato di una festa

Mentre onoriamo il 25 Apriledovremmo chiederci perché questa giornata sia stata spesso faticosamente festeggiata e abbia diviso gli italiani piuttosto che unirli. Se vogliamo che la data diventi davvero nazionale, dovremmo parlarne con franchezza. In primo luogo il 25 Aprile segna la fine di una guerra civile, vale a dire la conclusione di una vicenda dove parole come patria e onore hanno avuto per molti italiani significati diversi. Sarebbe difficile immaginare che il 25 Aprile possa venire festeggiato con lo stesso entusiasmo e la stessa partecipazione da chi aveva militato in campi diversi.

In secondo luogo il Partito comunista si attribuì il merito della vittoria e divenne il maggiore e più interessato regista delle celebrazioni. Eravamo — è bene ricordarlo — negli anni della guerra fredda, quando il Pci, anche se…

View original post 1,403 more words

Intervista a Paolo La Gamma, direttore di Happy Languages

Learn Italian

0-PHacta

1.Raccontaci di te 

 Ho conseguito una Laurea Specialistica in Lingue orientali nel 2007 a Bologna, da allora mi sono trasferito in Inghilterra prima per motivi di studio e poi per lavoro. Mi sono avvicinato al mondo dell’insegnamento nel 2008 durante la mia esperienza a Newcastle e dopo due brevi esperienze a Parma e a Bruxelles mi sono stabilito definitivamente a Londra nel 2010. Ho collaborato e collaboro con vari istituti privati qui a Londra. In questi anni ho ottenuto varie certificazioni per insegnare italiano tra cui Il diploma della Dilit International House di Roma, il DITALS di secondo livello e il Master ITALS di secondo livello. Nel 2013 è iniziato il percorso di Happy Languages.

 ‪2. Di cosa si occupa Happy Languages? Quale e’ il tuo ruolo?

Happy Languages si occupa di insegnamento di italiano e spagnolo, di traduzioni tecniche e legali, di viaggi studio in Italia…

View original post 416 more words

Bianco, un cantautore che sa raccontare le sfumature, con l’onestà di un viaggiatore.

Learn Italian

Le stelle di giorno, dall’album “Guardare per aria”

Livello: pre-intermedio, pre-intermediate, pré-intermédiaire

images

Chi è Bianco?
E’ un cantautore torinese ora al suo terzo album.
Il suo primo disco, “Nostalgina” è stato anche la prima pubblicazione dell’etichetta indipendente torinese INRI. Da quel giorno è una continua crescita, dagli MTV DAYS 2012 all’uscita del secondo album “Storia Del Futuro”, anticipato dal singolo apripista “La Solitudine perché c’è” featuring Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione.
E se la sperimentazione lo porta da un disco da solista all’orizzonte collettivo della factory, l’ultimo capitolo è la produzione artistica del fortunatissimo album d’esordio di Levante, la prima ragazza di casa INRI. Quest’estate sarà in tour con il suo terzo album “Guardare per aria”, appena uscito.

1. Ora guarda il video: mentre ascolti, scrivi su un foglio tutte le parole che riesci a capire.

2. Riguarda il video e verifica quante parole hai capito leggendo il testo della canzone…

View original post 175 more words